Tecniche di incisione
le opere di Ivan Dimitrov sono esposte in permanenza a Bologna presso la galleria "STUDIO D'ARTE SANTO STEFANO"
IL BRONZO

E’ il procedimento artistico, utilizzato già nell'antichità classica, per la creazione di sculture in metallo. Il bronzo, lega di rame e stagno, è il metallo tradizionalmente più usato nella tecnica della fusione; quanto più è alta, nel bronzo, la percentuale di rame, tanto più esso mantiene malleabilità, caratteristica che permette una agevole operazione di ritocco a freddo. Nella fusione a cera persa l’artista crea un modello dal quale si ricava un negativo, in gelatina o in silicone, riutilizzabile più volte. Da questo negativo si ricava il positivo in uno strato sottile di cera, che viene controllato e ritoccato dall'artista. Il modello in cera viene poi rivestito esternamente e riempito internamente da materiale refrattario, quindi posto per alcuni giorni in una fornace fino alla cottura del materiale refrattario e alla evaporazione completa della cera. Dopo il raffreddamento, nell’intercapedine che si è creata dalla fuoriuscita della cera verrà colato il metallo fuso. La parte esterna e interna in refrattario vengono eliminate e la statua bronzea può essere sabbiata, levigata e cesellata a freddo; verrà poi rifinita con patine colorate e lucidata.

HOME












La riproduzione e l’utilizzo delle immagini presenti in questo sito è vietata ai sensi della legge 633 del 22/4/1941 sul diritto d’autore. P. IVA: 03860000375